Blog

Home  /  apple   /  iPhone; il calo previsto c’è stato davvero.

iPhone; il calo previsto c’è stato davvero.

Forse ricorderete che, qualche mese fa, alcune società avevano stimato che nel 2016 la Apple avrebbe dovuto fare i conti con un calo delle vendite. Bene, sembrerebbe che queste previsioni si siano avverate.

Possiamo definirlo un calo senza precedenti, non tanto per la gravità delle perdite, quanto perché letteralmente l’iPhone non ne aveva mai subiti; dal lancio dello primo smartphone, l’iPhone 3, ogni anno la vendita di dispositivi ha sempre registrato delle crescite.

Secondo i dati divulgati dalla società di analisi TrendForce, nel primo trimestre del 2016 Apple avrebbe venduto 42 milioni di dispositivi, il 43,8% in meno rispetto all’ultimo trimestre del 2015, dove il volume delle vendite era di 75 milioni e il 24% in meno rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.

Ma cosa ha provocato questo calo?

Che il mercato degli smartphone sia ormai saturo non dovrebbe stupire, la concorrenza tra i maggiori produttori è stata così feroce negli ultimi anni, che ha portato ad avere moltissimi dispositivi di moltissime marche, a prezzi e optional differenti, in grado di raggiungere tutte le fasce di consumatori. Nonostante questo, però, Apple ha sempre dominato sulla concorrenza, spiccando per l’eccellenza dei suoi iPhone.

Per questo, la ragione principale a cui TrendForce attribuisce la colpa di questo calo, è la mancanza di innovazione negli ultimi modelli; il 3D Touch, l’elemento su cui Apple aveva puntato per le nuove generazioni, non è stato infatti valutato come veramente innovativo e distintivo.

In realtà, anche l’azienda stessa era preparata a questa flessione delle vendite; infatti, a gennaio il CEO Apple lo aveva anticipato, sottolineando come, però, la perdita non sarebbe stata rilevante.

Le previsioni della società di analisi dicono che, alla fine, il 2016 si chiuderà con un calo del 10% delle vendite di smartphone rispetto al 2015. Ad ogni modo, siamo solo all’inizio dell’anno e, magari, l’azienda sfodererà, nel nuovo iPhone 7, un asso nella manica che le permetterà di chiudere anche questo periodo con un + sulle vendite.