Blog

Home  /  world news   /  Smartphone indiani: dovranno avere un pulsante antipanico.

Smartphone indiani: dovranno avere un pulsante antipanico.

Per la serie “stranezze dal mondo”, la proposta di legge in India che prevede che tutti i telefoni, smartphone e non, abbiano un pulsante antipanico incluso, si colloca in ottima posizione!

La legge, che dovrebbe entrare in vigore dal 1° Gennaio 2017, di per sé è molto utile, ma è così categorica che, in caso di mancato rispetto, i telefoni che non saranno dotati di questo dispositivo saranno esclusi dal mercato.

Avere un GPS non sarà sufficiente, conoscere i numeri di emergenza nemmeno; tutti i grandi operatori del settore dovranno modificare i dispositivi in commercio in modo da prevedere un pulsante fisico supplementare che sia in grado, se premuto, di inviare la localizzazione GPS ai servizi di emergenza, o impostare il tasto di accensione in modo che, se premuto a lungo, invii la richiesta di soccorso.

Ma le richieste non finiscono qui: i nuovi dispositivi smartphone non dovranno richiedere l’uso del display e quindi del touchscreen per inviare la richiesta, mentre per i telefoni cellulari con tastierino numerico, dovranno attivare la richiesta con la pressione di un tasto particolare.

Per questo, i dispositivi iOS non potranno godere dei servizi che erano già stati integrati, poiché la chiamata d’emergenza, che parte anche con iPhone bloccato, è attivata mediante lo scorrimento dello schermo verso sinistra.

Apple, ad esempio, sta puntando molto sull’espansione sul mercato indiano, per questo possiamo dedurre che farà di tutto per soddisfare queste richieste, ma probabilmente non modificherà l’estetica dei suoi smartphone per inserire un pulsante aggiuntivo e, adotterà quindi, la seconda opzione; associando l’invio delle coordinate geografiche alla pressione del tasto di accensione per 3 volte consecutive.

 

Una cosa è sicura, se penso a quante volte con il telefono in tasca o nella borsa, ho fatto chiamate, scritto messaggi o cambiato impostazioni, a causa della facilità con la quale telefoni e smartphone si sbloccano, prevedo che molte persone ignare e in salute, si vedranno arrivare i soccorsi.