Blog

Home  /  app   /  Viber Wink: la nuova funzione per l’autodistruzione dei messaggi

Viber Wink: la nuova funzione per l’autodistruzione dei messaggi

Il mondo delle App di messaggistica è dominato da WhatsApp, ma a spartirsi la fetta di mercato restante sono piattaforme come Telegram, Viber, Snapchat e Skype.

Queste, per ampliare i margini di profitto e, quindi, incrementare il numero di utenti ed utilizzatori, sono costrette a rosicchiare quote di mercato alle dirette concorrenti. Per questo, dopo la notizia ufficiosa dello sviluppo delle videochiamate trapelata dal team di WhatsApp (che significherebbe guerra aperta a piattaforme come Viber e Skype), Viber ha deciso di introdurre la funzione Wink di messaggi a scomparsa rapida, sfidando così Snapchat.

Viber conta oltre 664 milioni di utenti, ai quali offre la possibilità di effettuare telefonate, videochiamate in HD, scambiare messaggi, condividere foto ed altri contenuti e creare gruppi per restare in contatto con una moltitudine di persone, il tutto in modo gratuito tramite Wi-Fi o rete 3G.

Come? Semplicemente scaricando l’App e assicurandosi che i propri contatti in rubrica facciano lo stesso. Ma fin qui, nulla di nuovo.

La novità si trova nella versione 5.7.0., nella quale è stata introdotta un’estensione: Viber Wink.

screen322x572 (1) screen322x572 (2) screen322x572 (3)screen322x572

Nella tab per inviare gli allegati, apparirà l’icona della nuova funzione che permetterà di inviare contenuti foto e video agli utenti presenti nella rubrica di Viber, i quali verranno automaticamente eliminati una volta trascorso il limite temporale preimpostato, dopo la visualizzazione da parte del destinatario. Eliminando il limite di tempo, sarà comunque possibile evitare che i contenuti si autodistruggano.

Tra le novità di questa versione troviamo informazioni più dettagliate nelle chat di gruppo, come la possibilità di sapere quali dei partecipanti hanno letto il messaggio, un menù per la condivisione più semplice e design delle schermate introduttive migliorato.

 

L’aggiornamento è disponibile gratuitamente sul Play Store e sull’Apple store.