Blog

Home  /  app   /  WhatsApp torna ad essere gratuito!

WhatsApp torna ad essere gratuito!

Quando Zuckerberg ha acquistato WhatsApp ci ha fatto una promessa; non avrebbe mai inserito pubblicità nella piattaforma di messaggistica più amata al mondo.

Quindi, non è così che il colosso monetizzerà, ora che ha deciso di offrire il servizio gratuitamente.

Ebbene sì, si tratta di una cifra irrisoria, 0,99 centesimi all’anno, che 900 milioni di utenti pagano ben volentieri per scambiare centinaia di messaggi al giorno o chiamare gli amici, ma WhatsApp ha deciso di eliminarla lo stesso.

Nonostante il costo annuale per avere il servizio sia pari a quello che hanno solamente 6 o 7 sms, rappresenta comunque un ostacolo all’aumento di utenti mensili attivi, poiché obbliga ad aver una carta di pagamento e ad associarla al proprio account.

Proprio in vista di tutti coloro che non hanno a disposizione questi metodi di pagamento, per tentare di coinvolgere ancora più persone in tutto il mondo, soprattutto dai Paesi in via di sviluppo, il problema è stato risolto alla radice. Ora però, come farà WhatsApp a sopravvivere?

 

Una delle ipotesi è quella di replicare il modello di business di Facebook, cioè fare profitti sulla vendita dei dati, o sulle grandi aziende, che potranno sfruttare l’applicazione per i propri servizi (ad esempio una compagnia aerea potrà inviare i messaggi ai clienti, per segnalare eventuali ritardi, oppure una banca potrà segnalare un accredito sul conto corrente del cliente, direttamente tramite WhatsApp).

Di certo, ci avranno guadagnato con tutti quelli che, stanchi di rinnovare l’abbonamento ogni anno, lo hanno pagato per 3 o 5 anni.